RABEL®

 

 

 
n nome originale per un vino raro e inconsueto.
Nella classica parlata locale, “rabel” indica chiasso festoso e rumorosa allegria, significato che si addice a questo vino che rompe con vecchi stereotipati schemi.
Ma vuole anche riprendere la tipica frase piemontese “ant ël rabel i stoma lì daspërnoi, content ‘d esse ansem, parland sensa dì na paròla” (tra il clamore della folla ce ne stiamo io e te, felici di essere insieme, parlando senza dire nemmeno una parola), ed esaltare il desiderio di volersi isolare dal mondo esterno in ristretta e intima compagnia, per gustare insieme le piccole gioie della vita e poter dare corso a piacevoli e serene meditazioni.
E’ ben vero che le Langhe sono patria dei grandi vini rossi piemontesi, vanto dell’intera enologia italiana. Ma c’è aria di novità nei vini bianchi. Un rilevante contributo è portato da Rabel che si rivela un importante ed interessante protagonista, grazie anche alla sua spiccata personalità e rara eleganza.
Ottenuto da un sapiente assemblaggio di uve bianche selezionate, Rabel è frutto di un accurato e paziente lavoro di ricerca e di prove, che ha saputo esaltare sfumature di gusto e di profumo, dovute alle particolari condizioni climatiche.
Rabel è un vino bianco di rilevante struttura e di colore paglierino con intensi accattivanti riflessi verdolini, dal caratteristico sapore pieno e complesso, fruttato ma secco, gradevolmente acidulo pur tuttavia armonico ed equilibrato.
Presenta speciali e intensi profumi di erbe aromatiche e di fiori di campo, lunghi e persistenti, unitamente a sentori fruttati e delicate sfumature, con nuance di agrumi gradevolmente coinvolgenti.
E’ ottimo con vari accostamenti, dai formaggi sapidi al pesce e ai crostacei, ai carpacci di carne e pesce, ma anche alle semplici zuppe di verdure e ai salumi in genere. Permette abbinamenti inconsueti e può costituire un intricante aperitivo.
Deve essere bevuto fresco, ad una temperatura di 8 – 10°C.

SCHEDA DI PRODUZIONE

Singolare vino bianco fresco e fruttato, di colore paglierino brillante con riflessi verdolini, è ottenuto dopo una delicata e ben controllata fermentazione in acciaio inossidabile, di uve prodotte in vigneti appositamente selezionati.

  • esposizione: Sud, Sud/Est
  • altitudine: circa 300 metri s.l.m., in zona collinare di media pendenza
  • tipo di terreno: argilloso, con sottosuolo marnoso
  • vitigni: principalmente Arneis
  • epoca della vendemmia: metà settembre
  • vinificazione: le  uve sono raccolte a mano in apposite cassette traforate dopo attenta selezione e immediatamente trasportate nella cantina, dove sono sottoposte a pressatura soffice. Il mosto è quindi rapidamente separato dalle vinacce e avviato alla fermentazione. Questa avviene in vasche di acciaio inossidabile con attento controllo della temperatura. Al termine, il vino viene travasato e lasciato riposare per alcune settimane sulla feccia fine.

Successivamente viene stabilizzato a freddo e attentamente conservato in modo da evitare ogni contatto con l’ossigeno. In questo modo, può mantenere tutte le sue caratteristiche di grande freschezza e leggera acidità, con ricco e complesso bouquet che ben accompagna il corpo pieno ed equilibrato e la struttura armonica

    • affinamento: il prodotto non richiede particolare affinamento, e quindi appena imbottigliato può già essere ammesso al consumo. Tuttavia un breve periodo di 5 – 6 mesi in bottiglia esalta ulteriormente la ricca stoffa e la gradevolezza che lo contraddistinguono

 


Azienda Agricola Cagliero SS - Via Monforte, 34 - 12060 BAROLO (CN) - ITALIA
Tel/Fax (+39) 0173-56250 - Tel (+39) 0173-56172 - Cell. 348-4082975
e-mail: info@cagliero.com