Dolcetto d'Alba D.O.C.
nonna marcellina

ero amico dell'uomo, accompagna volentieri i suoi pasti ed i suoi momenti di festa, durante i quali scorre piacevole e cospicuo, fino a quando anche le vecchie arie di osteria non si sono spente nel silenzio e nel pensiero di ciò che è stato e che sarà.

I suoi caratteri hanno un denominatore comune, il gioviale fruttato: un colore rosso rubino che sconfina qua e l in tenui riflessi violacei, profumi freschi giovanissimi, che ricordano i sentori dei frutti e dei fiori; alla fine di tutto, un sapore che riempie la bocca, che soddisfa per l'equilibrio, per quell'ammandorlato finale, che caratterizza in maniera inconfondibile ogni Dolcetto. Va daccordo un p con tutti i momenti della buona tavola, dagli antipasti ai formaggi: abbiate l'accortezza di abbinarlo con piatti non troppo speziati e senza eccessiva struttura.                      

La gradazione alcoolica minima di 11,50% vol. e, servito a temperature non eccessive "(14-16C) Vi terr buona compagnia".

SCHEDA DI PRODUZIONE

comune e zona di produzione:
Barolo – sottozona Terlo
denominazione vigneto:
Nonna Marcellina
superficie vigneto: 1,5 ettari
esposizione: Sud, Sud/Est
altimetria: circa 320 metri s.l.m., in zona collinare di media pendenza
tipo di terreno: argilloso, con sottosuolo marnoso del terziario
vitigno: Dolcetto
età media delle viti: 12 anni
resa uve per ettaro: 7000 kg, dopo opportuno diradamento
resa vino per ettaro: 5000 litri
epoca della vendemmia: seconda quindicina di settembre
vinificazione: le uve sono raccolte a mano in apposite cassette traforate dopo attenta cernita e immediatamente trasportate alla cantina, dove sono sottoposte a diraspatura e a pigiatura. La fermentazione avviene ad una temperatura massima di 32°C, controllata esclusivamente mediante adeguati e attenti rimontaggi. La macerazione delle vinacce prosegue per 6 – 7 giorni e a fermentazione tumultuosa ultimata, il prodotto è svinato e trasferito in serbatoi in acciaio inox dove il processo di vinificazione si completa con la fermentazione malolattica
invecchiamento: il vino è sottoposto ad un processo di maturazione non superiore a 6 mesi in piccoli serbatoi in acciaio inox o in piccole botti di cemento con rivestimento ceramico, in modo da mantenere freschezza e profumo fruttato, ma con corpo pieno ed armonico
affinamento: il vino termina il suo percorso produttivo con breve periodo di affinamento in bottiglia di circa 3 mesi, prima di essere ammesso al consumo


Azienda Agricola Cagliero SS - Via Monforte, 34 - 12060 BAROLO (CN) - ITALIA
Tel/Fax (+39) 0173-56250 - Tel (+39) 0173-56172 - Cell. 348-4082975
e-mail: info@cagliero.com